Enter your keyword

Biobeta Sediment Check di Bietifin, innovazione dell’anno in Germania!

NEWS

Biobeta Sediment Check di Bietifin, innovazione dell’anno in Germania!

La premiazione in Sassonia all’11° Biogas Innovations Kongress

Bologna, 31 maggio 2018 – Italia über alles. È bolognese e fa capo al Consorzio nazionale bieticoltori (Cnb) del gruppo bieticolo CGBI-Confederazione generale bieticoltori italiani, la Bietifin Srl che ha vinto il 1° premio Innovazione per l’ottimizzazione economica degli impianti biogas col brevetto Biobeta Sediment Check. La società è stata premiata ieri al Biogas Innovations Kongress svoltosi a Osnabrück in Sassonia, presso la DBU (Fondazione federale tedesca per l’Ambiente).

«Nonostante la Germania abbia circa 9.000 impianti biogas rispetto ai 1.500 dell’Italia e nonostante i cugini d’oltreconfine siano partiti dieci anni prima di noi, Bietifin – sottolinea il presidente Italino Babini – si è aggiudicata l’importante riconoscimento internazionale prevalendo su imprese concorrenti operanti in varie aree del mondo. Il nostro brevetto europeo è il punto d’arrivo di un lavoro progettuale cominciato più di 3 anni fa dall’equipe capitanata dagli esperti e professionisti qualificati Andrea Lanzi, Guenther Stocker e Tommaso Pirani».

Utilizzato con successo su oltre 100 digestori, l’esclusivo brevetto di Bietifin riceve così il 1° premio Innovazione all’undicesima edizione del Congresso internazionale che consacra la migliore tecnologia dell’anno per il comparto biogas. L’idea dei giovani tecnici italiani di Bietifin ha avuto la meglio su oltre una ventina di progetti finalisti. Il verdetto della giuria scientifica composta da docenti delle principali università tedesche conferma la validità del brevetto per la misurazione del sedimento nei fermentatori e per l’ottimizzazione economica degli impianti biogas.

Grande soddisfazione è stata espressa dall’AD Bietifin, Gabriele Lanfredi: «Il risultato ottenuto è frutto dell’impegno dei nostri giovani talenti e premia la strategia di Bietifin che ogni anno investe una parte consistente dei propri utili in tecnologia e ricerca nel comparto biogas/biometano, in linea con gli impegni assunti nell’Accordo di Parigi e con il processo di decarbonizzazione dell’economia italiana».

La società bolognese che fa capo a CNB del gruppo bieticolo CGBI, si conferma leader nazionale dei servizi agli impianti biogas sia per quantità che per qualità. «Sediment Check – conclude Lanfredi – è l’unico sistema, a livello mondiale, in grado di determinare il posizionamento, la quantità e la tipologia di sedimento presente nelle vasche (fermentatori) senza alcuna perdita di produzione. Questo brevetto consente di ottimizzare il reddito aziendale, rendendo più performante l’impianto».

www.biogas-innovationskongress.de